Amazon AWS IoT Button – pulsante di automazione IoT

Amazon AWS IoT Button - pulsante di automazione IoTLa multinazionale di Mr Bezos ha recentemente presentato un particolare pulsante, basato sul precedente dispositivo Amazon Dash Button, e pensato per facilitare la personalizzazione dell’automazione IoT, implementabile dall’utente finale.

Se l’Amazon Dash Button permetteva semplicemente di ordinare prodotti per la casa con la singola pressione del tasto, l’AWS IoT Button può essere programmato per eseguire qualsiasi azione che sia possibile eseguire via Internet. Tramite un click, un doppio-click o tenendo premuto il tasto, AWS IoT Button è in grado di innescare un avviso email, un ordine per la sostituzione di una componente o un segnale d’emergenza o altro, in base a come lo si è programmato.

Prevalentemente negli Stati Uniti, i pulsanti capaci di collegarsi a infrastrutture IoT stanno progressivamente prendendo piede, andando ad espandere le reti di dispositivi basati su sensori e in grado di accedere a Internet – come ad esempio l’Internet Button di Particle, capace di compiere operazioni quali l’accendere una luce tramite il servizio online If This Then That (IFTTT).

L’impiego di questi servizi risultano eccellenti per operazioni comuni, mentre l’automazione di azioni più particolari, come quelle che possono integrarsi in sistemi e processi aziendali, possono richiedere maggiore impegno e, soprattutto, competenze di programmazione.

Il pulsante ideato da Amazon innesca gli eventi tramite AWS IoT (guarda il video di seguito), una piattaforma che consente di connettere dispositivi ai servizi AWS (Amazon Web Services) o ad altri dispositivi, proteggere dati e interazioni, elaborare ed eseguire azioni sui dati dei dispositivi e abilitare le interazioni tra applicazioni e dispositivi anche quando sono offline. Ciò significa che AWS IoT Button può costituire un importante punto d’accesso all’IoT e accettato dal software usato in azienda. I sistemi con implementato il servizio AWS IoT possono integrare il pulsante con poche righe di codice e una minima procedura di configurazione.

Il fatto che alle spalle ci sia una grande e solida compagnia qual è Amazon fornisce ottime garanzie in termini di affidabilità, sebbene anche questi dispositivi Iot possono essere soggetti ad avarie e interruzioni.

I pulsante stesso non è privo di limitazioni. In un post pubblicato su The Next Web si è rilevato come la scarsa durata della batteria sia di fatto un motivo per evitare di usare questo pulsante (e quello dell’alimentazione dei sensori in genere rappresenta proprio uno dei grandi temi dibattuti in materia di IoT). Nonostante ciò, in poche ore l’AWS IoT Button è andato tutto esaurito e tornerà ad essere acquistabile il prossimo 16 agosto. Ciò significa che, a prescindere dai limiti dell’alimentazione, si tratta di un dispositivo che incontra una domanda, rispondendo alle necessità dell’utenza – o, quanto meno, in grado di suscitarne la curiosità.

Potrebbero interessarti anche...

Iscriviti alla newsletter di SystemsIntegration.it!
Le novità, gli aggiornamenti e gli approfondimenti su tutto ciò che riguarda il mondo dell'integrazione di sistemi, AV e networking!

Grazie per esserti iscritto/a!

...mmmh, qualcosa è andato storto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla newsletter di SystemsIntegration.it!
Le novità, gli aggiornamenti e gli approfondimenti su tutto ciò che riguarda il mondo dell'integrazione di sistemi, AV e networking!

Grazie per esserti iscritto/a!

...mmmh, qualcosa è andato storto.